1 - 4
Tempo pieno

LA GARA – I primi dieci minuti del match sono arroventati. Al 4’ Mauro riceve un bel pallone a centro area e non lascia scampo a Marchitelli. Il Brescia reagisce subito, al 9’ Ohrstrom compie due miracoli su Giacinti, prima respingendo dalla distanza e poi d’istinto deviando una girata da pochi metri sempre dell’ex Mozzanica. L’agonismo è tanto, entrambe le squadre sprigionano tutta l’energia accumulata in questo pre campionato. Difficile trovare spazio per creare occasioni limpide. Ci vuole un errore marchiano di Tortelli per cambiare le sorti della gara. Al 32’ il difensore della Fiorentina effettua un passaggio all’indietro troppo corto, ne approfitta la Sabatino che salta il portiere viola e deposita in rete la palla del pareggio bresciano. La squadra di Fattori accusa il colpo, al 37’ la Heroum scocca un tiro dalla distanza destinato ad infilarsi sotto la traversa ma ci pensa la Ohrstrom a deviare la sfera con la punta delle dita appena sopra la traversa. La ripresa si apre sulla falsariga del primo tempo, ovvero con un gol, stavolta è il Brescia a segnarlo. Al 5’ la Giugliano dalla destra serve un assist al bacio per la Bergamaschi che ruba il tempo alle avversarie e con una girata repentina firma il sorpasso delle leonesse. Al 20’st il Brescia sfiora il tris, la Giacinti in contropiede serve bene la Sabatino che scarta il portiere viola e appoggia a colpo sicuro, prodigioso il salvataggio della Bartoli in scivolata proprio sulla linea d porta. Ma il gol è rimandato di pochi istanti, sull’angolo conseguente la Girelli serve bene di testa la Bergamaschi che in spaccata anticipa tutti segnando il terzo gol per le leonesse, la doppietta personale per la giocatrice ventenne. Giornata speciale per la giocatrice rientrata dal campionato svizzero che ha dimostrato una freddezza da bomber di razza. L’apoteosi del Brescia si compie al 32’ sempre grazie a Valentina Bergamaschi che trova l’angolo giusto all’incrocio dei pali con una conclusione da distanza siderale. E’ il quarto schiaffo per una Fiorentina ormai disorientata che rischia la cinquina al 39’ evitata da due interventi prodigiosi della Ohrstrom.

Riepilogo

Il Brescia ha vinto la sua quarta Supercoppa consecutiva e lo ha fatto nel modo più bello, in rimonta per 4-1 su una Fiorentina Women’s irriconoscibile. Sono state le leonesse guidate dal mister Gianpietro Piovani, alla sua prima stagione nel calcio femminile, ad alzare al cielo di Forlì il primo trofeo della stagione, messo in palio nella sfida tra la vincente il campionato e la Coppa Italia della passata stagione. Avendo conquistato tutto la Fiorentina Women’s, le leonesse del Brescia hanno preso parte al confronto in qualità di finaliste della coppa nazionale. Le leonesse quindi hanno rotto il sortilegio della scorsa stagione che le aveva viste sempre perdenti con le viola. Dopo aver incassato il gol in apertura al 4’ (Guagni) il Brescia ha risalito la china passo dopo passo chiudendo il primo tempo sul pari grazie alla rete di Sabatino al 32’. Nella ripresa è salita in cattedra la ventenne Valentina Bergamaschi che ha sciorinato un repertorio da bomber di razza. Al 5’ al 21’ e al 32’ l’attaccante del Brescia ha demolito le speranze viola con due guizzi e una conclusione da distanza siderale.

La gara di Supercoppa, istituita nel 1997, per questa edizione è stata ospitata dalla città forlivese grazie all’impegno di Claudia Trevi. Hanno collaborato alla buona riuscita dell’evento le giovani calciatrici dell’Olimpia Forlì e del Cesena.

Oltre 1200 le persone presenti sugli spalti del “Tullo Morgagni”.Per la Lega Nazionale Dilettanti hanno seguito il match il Segretario Generale Massimo Ciaccolini, il delegato al calcio femminile e vicepresidente per l’area Sud Sandro Morgana. Non ha voluto mancare l’appuntamento il presidente del Settore Giovanile e Scolastico Vito Tisci. La sfida è stata seguita anche da Milena Bertolini, ct della Nazionale A, fino alla scorsa stagione sulla panchina del Brescia e dall’allenatrice della Juve Rita Guarino. Sugli spalti anche il Presidente del main sponsor della Serie A “I Dolci Sapori” Matteo Pinciroli.

La gara è stata fondamentale anche per lanciare il nuovo format di comunicazione della Lega Nazionale Dilettanti. La sfida è stata trasmessa in diretta streaming su quattro piattaforme web e portali d’informazione che insieme superano abbondantemente i 4 milioni di potenziali utenti, si tratta di repubblica.it, corrieredellosport.it, tuttosport.com e oasport.it. Come tutte le gare di maggior rilevanza della LND anche la diretta della Supercoppa è stata trasmessa in streaming sulla pagina Facebook ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti (Facebook.com/LegaDilettanti) che ormai ha sfondato il muro dei 370.000 like con gli eventi in diretta che in media raggiungono più di 150.000 utenti.

Evento nell’evento l’esibizione del songwriter, voce degli STUDIO 3, star di AMICI di Maria De Filippi e di Sanremo 2016 Salvatore Gabriel Valerio. Il performer ha cantato l’inno d’Italia prima del fischio d’inizio della gara e si è esibito durante l’intervallo con i suoi brani di maggior successo.

Assente per improrogabili impegni istituzionali, il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia ha voluto inviare un messaggio a tutti i partecipanti di questa grande festa del calcio:” Complimenti al Brescia per il traguardo raggiunto ed alla Fiorentina Women’s per aver dato vita ad una sfida esaltante. Al di là del risultato del campo entrambe le squadre hanno rappresentato al meglio una disciplina sportiva in grande crescita in cui crede fortemente la Lega Nazionale Dilettanti”.

La finale di Supercoppa di questa stagione è la fotografia migliore dello stato di salute attuale del calcio femminile impegnato in una dimensione di sviluppo mai raggiunta finora – queste le parole di Sandro Morgana a fine gara. “Grazie al nuovo main partner “I Dolci Sapori” potremo crescere ancora di più. La presenza di importanti società professionistiche ci impegna e ci stimola a fare ancora meglio, ad essere presenti in termini di grande professionalità per capire le sorti di un movimento che ha bisogno di grande eventi ed al contempo di iniziative di sostegno per le società di regionali che ancora vivono momenti di difficoltà. Senza basi solide anche il vertice della piramide ne risente”. In mattinata si è tenuto un incontro tra il Dipartimento e i Coordinatori Regionali di calcio femminile di tutta Italia per delineare la sinergia tra nucleo centrale e territorio.

Prima della partita sul campo antistante lo stadio si è tenuto il Women Open Days, l’iniziativa finalizzato allo sviluppo del calcio femminile realizzato dal Settore Giovanile Scolastico insieme ai Coordinamenti Regionali per promuovere il tesseramento delle giovani calciatrici. Decine di ragazze provenienti da tutta la provincia si sono cimentate in attività ludiche-sportive.

LA GARA – I primi dieci minuti del match sono arroventati. Al 4’ Mauro riceve un bel pallone a centro area e non lascia scampo a Marchitelli. Il Brescia reagisce subito, al 9’ Ohrstrom compie due miracoli su Giacinti, prima respingendo dalla distanza e poi d’istinto deviando una girata da pochi metri sempre dell’ex Mozzanica. L’agonismo è tanto, entrambe le squadre sprigionano tutta l’energia accumulata in questo pre campionato. Difficile trovare spazio per creare occasioni limpide. Ci vuole un errore marchiano di Tortelli per cambiare le sorti della gara. Al 32’ il difensore della Fiorentina effettua un passaggio all’indietro troppo corto, ne approfitta la Sabatino che salta il portiere viola e deposita in rete la palla del pareggio bresciano. La squadra di Fattori accusa il colpo, al 37’ la Heroum scocca un tiro dalla distanza destinato ad infilarsi sotto la traversa ma ci pensa la Ohrstrom a deviare la sfera con la punta delle dita appena sopra la traversa.
La ripresa si apre sulla falsariga del primo tempo, ovvero con un gol, stavolta è il Brescia a segnarlo. Al 5’ la Giugliano dalla destra serve un assist al bacio per la Bergamaschi che ruba il tempo alle avversarie e con una girata repentina firma il sorpasso delle leonesse. Al 20’st il Brescia sfiora il tris, la Giacinti in contropiede serve bene la Sabatino che scarta il portiere viola e appoggia a colpo sicuro, prodigioso il salvataggio della Bartoli in scivolata proprio sulla linea d porta. Ma il gol è rimandato di pochi istanti, sull’angolo conseguente la Girelli serve bene di testa la Bergamaschi che in spaccata anticipa tutti segnando il terzo gol per le leonesse, la doppietta personale per la giocatrice ventenne. Giornata speciale per la giocatrice rientrata dal campionato svizzero che ha dimostrato una freddezza da bomber di razza. L’apoteosi del Brescia si compie al 32’ sempre grazie a Valentina Bergamaschi che trova l’angolo giusto all’incrocio dei pali con una conclusione da distanza siderale. E’ il quarto schiaffo per una Fiorentina ormai disorientata che rischia la cinquina al 39’ evitata da due interventi prodigiosi della Ohrstrom.

FIORENTINA WS-BRESCIA CF 1-4
Fiorentina Women’s (4-3-1-2): Ohrstrom; Bartoli, Linari, Tortelli, Guagni (45’pt Vigilucci); Einarsdottir (7’st Brazil), Adami, Carissimi; Bonetti; Caccamo, Mauro (29’st Zazzera). A disp: Durante, Daniel, Rinaldi, Domi. All. Fattori-Cincotta
Brescia (3-5-2): Marchitelli; Di Criscio, Fusetti, Mendes; Tomaselli, Girelli (40’st Ghisi), Giugliano, Heroum (25’st Sikora), Bergamaschi (44’st Pettenuzzo); Sabatino, Giacinti. A disp: Ceasar, Cacciamali, Boglioni, Magri. All. Piovani
Arbitro: Silvia Gasperotti di Rovereto
Reti: 4’pt Mauro (F), 32’pt Sabatino (B), 5’st Bergamaschi (B), 21’st Bergamaschi (B), 32’ st Bergamaschi (B)
Ammonite: Di Criscio (B)
Note: spettatori 1200 circa, angoli 3-2, recupero 2′ pt e 3’st.

I COMMENTI – Comprensibilmente emozionato mister Gianpietro Piovani:” E’ un traguardo straordinario, non potevo immaginare esordio migliore nel calcio femminile. Nonostante questo gruppo sia ad inizio percorso si è creato fin da subito un clima positivo. C’è grande voglia ed impegno da parte di tutte, ed i campo si è visto”.
Sauro Fattori è lucido nella disamina della gara: “Complimenti al Brescia, hanno vinto con merito. A loro è girato tutto bene, noi siamo partiti bene ma ci siamo persi per strada. Dobbiamo archiviare in fretta questa sconfitta e prepararci per una stagione intensa”.

Video

Dettagli

Data Ora Competizione Stagione
23 settembre 2017 17:00 Supercoppa Italiana 2017/2018

Campo

STADIO T.MORGAGNI
Viale Roma, 122-130, 47122 Forlì FC, Italy

Risultati

Squadra1°Tempo2°TempoGoalEsito
Fiorentina WS101Sconfitta
Brescia CF134Vittoria

Brescia CF

12Camelia Ceasar Portieri
1Chiara Marchitelli Portieri
6Federica Di Criscio Difensori
2Monica Soraia Amaral Mendes Difensori
3Paola Boglioni Difensori
16Laura Fusetti Difensori
11Nora Heroum Difensori
5Aleksandra Franciszka Sikora Centrocampisti
7Valentina Bergamaschi Centrocampisti 50', 66', 77'
18Laura Ghisi Centrocampisti
21Martina Tomaselli Centrocampisti
23Manuela Giugliano Centrocampisti
9Daniela Sabatino Attaccanti 32'
10Cristiana Girelli Attaccanti
13Isabel Cacciamali Attaccanti
19Valentina Giacinti Attaccanti

Allenatore: Piovani Gianpiero

Goals
1
4
Assists
0
0
Cartellini Gialli
0
1
Cartellini Rossi
0
0

KO 32 50 66 77 FT